venerdì 20 aprile 2012

CUCINA REGIONALE VENETA: TRIS DI ASPARAGI BIANCHI



E' di nuovo venerdì e siamo pronte per un altro appuntamento con la cucina regionale. Non smetteremo mai di dire che questa avventura ci sta appassionando sempre di più e che siamo contentissime di far parte di questo gruppo di food blogger straordinarie!

Il tema di questa settimana è la verdura, l'Italia è ricca di ortaggi, prodotti tipici delle varie zone tutte ugualmente buoni. Anche questa settimana le ricette saranno varie, come sempre avremo l'imbarazzo della scelta!
Ecco quindi le ricette di questa settimana:


Gli asparagi bianchi sono un ortaggio tipico della zona in cui viviamo e vengono raccolti proprio in questo periodo. Nello specifico, stiamo parlando del''Asparago Bianco di Bassano DOP, coltivato nelle campagne limitrofe al paese dove abitiamo. Si tratta di un ortaggio pregiato che ha una lunga storia di coltivazione nel Bassanese, grazie al clima mite e ventilato e alle peculiarità del terreno. L'asparago bianco di Bassano DOP ha le seguenti caratteristiche: colore bianco, lunghezza tra i 18 e i 22 centimetri e diametro centrale minimo di 11 mm, turioni ben formati, dritti, interi con apice serrato, teneri e non legnosi, di aspetto e odore freschi.
Il periodo di massima raccolta di questo ortaggio è Aprile, ma è così buono che non è un peccato consumarlo solamente in un periodo così ristretto dell'anno. Per questo vi consigliamo di acquistarne in più, di lavarli e asciugarli con cura e conservarli interi in freezer. Per qualsiasi vostra ricetta sarà sufficiente scongelare il quantitativo necessario per circa 30 minuti e tagliarli a pezzetti.
Di seguito vi proponiamo tre diversi modi per preparli.
Il più tradizionale è ovi e sparasi, è d'obbligo da noi mangiarli in questo modo, non importa se preparati in casa oppure in un ristorante, l'abbinamento con l'uovo è il classico dei classici.
Il più innovativo è la preparazione delle frittelle, una tira l'altra, non riuscirete più a fermarvi, mentre gli involtini gratinati al forno sono un piatto più elegante ottimo anche come secondo.

Tris di asparagi bianchi

Frittelline
500 gr di asparagi bianchi
2 uovo
150 gr farina
30 ml di vino bianco secco
8 gr di lievito per dolci
sale q.b.
olio q.b.
Involtini gratinati al crudo
500 gr di asparagi bianchi
100 gr di prosciutto crudo
100 gr di crescenza (o stracchino)
50 gr di panna liquida
30 gr di parmigiano grattuggiato
sale q.b.
burro q.b.
Ovi e sparasi
500 gr di asparagi bianchi
4 uova sode
olio q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
aceto bianco q.b.

Per le frittelline: cuocete al vapore gli asparagi per circa 5 minuti (in alternativa potete sbollentarli in acqua nell'apposita asparagera). Salateli e aspettate che diventino tiepidi.
Nel frattempo preparate la pastella, mescolando le uova con la farina, il vino bianco, un pizzico si sale e il lievito. Otterrete un impasto abbastanza appiccicoso. Lasciatelo riposare per 15 minuti.
Tagliate gli asparagi a rondelle, versateli nella pastella e mescolate bene. Fate scaldare in una padella abbastanza larga un dito d'olio, quando sarà ben caldo versate il composto aiutandovi con un cucchiaio in modo da formare delle frittelline di circa 5-6 cm (non devono essere regolari!!). Fate cuocere per qualche minuto su ogni lato, passatele su carta assorbente e servite calde.
Per gli involtini: cuocete al vapore gli asparagi per circa 5 minuti (in alternativa potete sbollentarli in acqua nell'apposita asparagera). Salateli e aspettate che diventino tiepidi. Imburrate una pirofila da forno. Avvolgete attoro ad ogni asparago une fettina di prosciutto crudo, quindi adagiateli nella pirofila uno accanto all'altro. Mescolate la crescenza con la panna, non importa se restano dei grumi, tanto si scioglieranno in cottura. Versate il composto sopra gli asparagi, spolverate con il parmigiano e infornate a 180° per 30 minuti. Servite caldi.
Per ovi e sparasi: cuocete al vapore gli asparagi per circa 20-30 minuti (in alternativa potete sbollentarli in acqua nell'apposita asparagera). Conditeli con sale e poco olio.
Schiacciate le uova con una forchetta in una ciotola, aggiugete un pizzico di sale, olio e aceto per emulsionare e una macinata di pepe. Dovrete ottenere una cremina ben spumosa.
Servite la cremina in ciotola a parte oppure versatela sopra agli asparagi.

  
Consigli: esistono tantissimi modi di preparare questi asparagi, sbizzarritevi con la fantasia, ma ricordate che la cosa migliore è cucinarli appena acquistati, saranno più teneri e meno amari, e mi raccomando mangiateli con le mani!!!!

               






15 commenti:

  1. E lo vedi che la novità la trovo sempre in questa rubrica. Io non ho mai visto gli asparagi bianchi! Che non li abbia mai cercati? Ma a memoria non mi vengono proprio in mente. E queste preparazioni sono una più buona di un'altra!!! E nel pieno della stagione. Ottimi, veramente una chicca! Buon we!!

    RispondiElimina
  2. Ragazze ma che meravigliosa composizione!!!!! Per una calabrese che gli asparagi li conosce veramente poco ....oggi mi avete fornito una vera cultura in materia!!!!GRAZIE MILLE e complimenti!!!!!!!! e care quelle frittelline sono fatte per me????
    Un bacioneeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  3. che bell'accostamento per gli asparagi, favolose le frittelline, buon weekend

    RispondiElimina
  4. Adoro gli asparagi bianchi!! Cucinati così poi, oh cielo non saprei quale mangiare per primo!!!
    Solitamente da non si trovano mai bianchi, solo verdi piccini tutti magri, e vederli per me è come avere una meravigliosa visione!!
    bravissime!!!!!
    Buon week end un bacioneee

    RispondiElimina
  5. Bella presentazione, purtroppo qui a Bologna gli asparagi bianchi costano quanto un chilo di gamberi rossi, devo venire sul luogo per tornare ad assaggiarli!

    RispondiElimina
  6. Gli asparagi bianchi di Bassano sono buonissimi e preparati così lo sono ancora di più! Non saprei davvero quale versione scegliere, tutte ottime. Grazie ragazze e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. ma sai che la cosa più bella e interessante di questa rubrica è proprio conoscere le tradizioni e i prodotti locali!
    ecco...gli asparagi bianchi...mai visti prima, solo ora ne vengo a conoscenza! saranno buonissimi...chissà le frittelline...una goduria!
    bacioni

    RispondiElimina
  8. Anche qui si fanno ovi e sparisi ma con quelli selvatici, il bianco qui non si trova molto; io ho avuto la fortuna di assaggiare questi asparagi nel bellunese e sono veramente buoni.

    RispondiElimina
  9. Mai visti gli asparagi bianchi!devo essere gustosissimi!!bravaaa

    RispondiElimina
  10. Ma che belli asparagi avete??? e poi bianchi saranno più delicati e dolci, chissà che buoni! Con le uova si abbinano sempre molto bene, grazie per queste 3 proposte, una meglio dell'altra! Baci

    RispondiElimina
  11. Non saprei quale scegliere tra le tue proposte e quindi, per non sbagliare, io ti rubo un assaggio di tutte e tre.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  12. Oh mamma ragazze!!!!!Questo tris mi piace da matti!!Io sono pazza di asparagi!!!!ed avete creato 3 validissime e golosissime alternative!!!!!Superbuoni!!!Segno tutto..da buona amante di quest'ortaggio meraviglioso!!Un bacione e buon w.e!

    RispondiElimina
  13. Mamma mia ragazze che meraviglia ci avete preparato, gli asparagi bianchi sono una vera golosità delle vostre parti, i nostri sono verdi, anche se buoni. Baci buon we

    RispondiElimina
  14. Che spettacolo, da noi questi asparagi sono molto difficili da trovare!!! mi piacciono tutte e tre le versioni, sarei indecisa da quale iniziare!!!!

    ps. non sapevo che bisognasse mangiarli con le mani, davvero divertente!!!!

    RispondiElimina
  15. Ma guarda quante bontà.. sai che io questi asparagi bianchi proprio non li ho mai visti???? son molto interessanti.. baci cara.. buon sabato! :-)

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il nostro blog! Lasciate un commento, un suggerimento... saremo felici di conoscere le vostre impressioni!
Elisa e Laura